March 31, 2007

For future reference

«Ha looks funnie!»
(Ayreen, New York)

«Che bel lavoro, solo tu potevi farlo!»
(Marion, Paris)

«Sono stata due giorni al mare, ora sembro africana!! Scotini ti ha molto elogiato… non so se è un bene per te!!!»
(Marcella, Firenze)

«… that, when you were already gone, we saw your video once again. And i was thinking, fuck, this video is the first video, that awake emotions in me, and somehow, I had to tell you this…»
(Mateja, Ljubljana)

«Grazie per la cassetta, mi è piaciuta molto, è cosi vera, disincantata e divertente. La curatrice non l’ha scelta per la mostra e vorrei sapere se mandartela in Italia o qui.»
(Marina, New York)

«Dear Giancarlo (…) It is great that all this communication is happening.»
(Hans Ulrich, Paris)

«Hope Montescaglioso treats you like a king. Cripple them with your “faster than a speeding bullet” humour.»
(Colin, Dundee)

«Tra i raffinatori d’aria sei senz’altro il più raffinato e intelligente che abbia incrociato… Guarda, mi tolgo il cappello (è un cappello che uso esclusivamente per levarmelo).»
(Luca, Milano)

«Diàul scèt! gh’è la me facia de pulenta mola de boon! Comincio a capire qualcosa di cosa intendi fare con l’arte i concetti le immagini le espressioni e le presenze reali o no. Credo proprio di cominciare a capire, forse perché ho un raffreddore bestiale e sono totaly ricoglionit ed è mattina e sto a casa imbacuccato non penso a un cazzo di concreto né di scientifico allora senza ortografia né punteggiatura capisco meglio il tuo metalinguaggio e abbandono il rigorismo formale.»
(Furio, Milano)

«Hi Gianca’. Mi sono copiato un po’ di cose in Internet su di te, tipo abbecedario (spelling?) e cv. Se mi capitasse di scrivere un romanzo un personaggio sarebbe a te ispirato.»
(Roberto, San Diego)

«Il pezzo su Yoko Ono va oggi. Ma dimmi qualcosa in più di te. Che fai a ny e come ci sei capitato. Scrivi davvero bene.»
(Roberta, Milano)

«Carissimo amico, (…) Baci e abbracci.»
(Caroline, London)

«Sei tu che sei fico.»
(Chiara, Roma)

«La foto che mi mandato è molto bella. Complimenti.»
(Hobo, Sherwood)

«Mi sono molto divertito leggendo i tuoi libri, sono operazioni interessanti…»
(Steve, Milano)

«Lo devo dire sei un ficaccione, bel lavoro.»
(Lisa, Torino)

«Non ho mai dubitato delle tue qualità!»
(Leonarda, Reykjavik)

«Grazie della cartolina (…), ma sopratutto grazie dell’alta qualità/quantità di cose che c’erano nascoste dentro.
Cose che avrei sempre voluto vedere-sapere e non avevo mai visto-saputo.»
(Augusto, Roma)

«L’uomo giusto per iniziare a smettere con l’arte.»
(Amedeo, Milano)

«Bravo, è giusto tutto quello che dici, anche quello che penserai in futuro, quindi io non dirò altro.»
(Laura, Roma)

«Thanks Giancarlo, it’s a wonderful contribution. I really liked your text.»
(Igor, Beograd)

«Think tanks are good for the soul, whether they are associated with the most content forms of art as in companies, or artists getting together to propagate their own ideas and share and gain knowledge from others. I am glad you help support this continuing evolvement of art and life.»
(Alan, New York)

«Il tuo comunicato è brillante, acuto e perdonami qs parola: alternativo come sei tu.»
(Sandrine, Bologna)

«(…) your video impressed me – because it’s so shockingly honest – and it tells so much about you what one can only sense – because you are always so quiet…»
(Heidrun, New York)

«Giancarlino l’ultima tua proposta (…) è una visione bellissima che condivido e mi fa andare a dormire un po’ più contenta.»
(Sabrina, Marzabotto)

«Ho sempre pensato molto bene di te e del tuo ingegno e mi dispiace essere fraintesa.»
(Claudia, Roma)

«(…) lighthearted, yet probing, and unique.»
(Yvette, San Francisco)

«Shy Miss!»
(Pipilotti, Zurich)