April 12, 2015

We Do Magazines, Milano

a cura di Boîte
domenica 12 aprile, ore 18.00
via Paullo 4, Milano

Intervengono: Federica Boragina e Giulia Brivio (Boîte), Ermanno Cristini (“Strabismi”), Luca Scarabelli (Vegetali Ignoti), Giancarlo Norese (a certain number of books), Bianca Trevisan e Elvira Vannini (storiche dell’arte)

Lee Lozano nel 1969 organizza una performance in cui chiede di lanciare in aria gli ultimi 12 numeri di “Artforum”, incitando l’editoria indipendente: le riviste indipendenti sono ancora uno strumento di ribellione dal mercato dell'arte? Chi le scrive? Chi realizza il progetto grafico? Chi le legge?

Boîte, rivista d'arte contemporanea “in scatola”, fondata nel 2009, si racconta e vi invita nel soggiorno di SPINE Bookstore per discutere di editoria d'arte, indipendenza e prospettive future.

Ne parliamo a partire dalla nostra esperienza, presentando boite #14, ultima pubblicazione dedicata all’interazione fra caso e processi creativi; e con artisti che realizzano riviste: Ermanno Cristini (“Strabismi”), Luca Scarabelli (Vegetali Ignoti), Giancarlo Norese (a certain number of books).
L'incontro rientra nell'ambito della programmazione del bookstore di Spine e Moy Dom, circuito e fiera internazionale di arte e design a domicilio in corso a Milano fino al 17 aprile.

———

Boîte è un’associazione non profit che si occupa di editoria d’arte contemporanea. Dal 2009 realizza l’omonimo periodico, “in scatola”, in tiratura limitata di 250 copie, ora giunto alla quattordicesima edizione; dal 2015 ha avviato una nuova avventura dedicata ai libri d’artista.

Spine è una libreria itinerante dedicata al self publishing e un bookstore di ricerca sul libro illustrato che raccoglie illustrazioni, fumetti, magazine, photobook, photozine, edizioni rare ed esperimenti grafici provenienti dall’Italia e dall’estero.